il Club del Vino Italiano del Vino Italiano: News
Novità dal Mondo Enogastronomico Italiano

 

La debolezza del dollaro preoccupa i produttori europei e gli importatori Usa
La Redazione - 2 Ottobre 2007

Esperti americani del settore vitivinivolo dicono che non è il caso di allarmarsi troppo.

I consumatori statunitensi che apprezzano i vini di qualità italiani ed europei temono che i minimi storici toccati dal cambio del dollaro nei confronti dell'euro trasformino gli amati Brunello, Prosecco, Barbera e compagnia bella in prodotti troppo costosi per molte tasche.

 
De Yong Museum of Modern Art
 
De Yong Museum of Modern Art
 
"Pigiatura"
Museo di Arte Moderna De Yong,
San Francisco, California
   

Alcuni esperti statunitensi del settore invece dicono che non è il caso di spaventarsi.

Jon Frederikson, dell'azienda californiana di consulenza enologica Gomberg-Frederikson, ha detto che: "I vini d'importazione continuano ad arrivare negli Usa perché la domanda è ben sostenuta ed i prospetti di crescita del mercato nel corso del prossimo decennio sono eccellenti .." ora che ".. il vino sta finalmente prendendo piede negli Usa".

Nonostante il consumo procapite sia tuttora abbastanza basso rispetto a quello di altre bevande o di altri Paesi, le prospettive future sono rosee.

Attualmente molti importatori statunitensi stanno dividendo con i produttori italiani le perdite causate dal cambio negativo del dollaro per entrare nel mercato Usa, oppure per assicurarsi la fedeltà dei consumatori in questo momento storico di espansione del mercato.

L'agenzia governativa francese Sopexa, che promuove i prodotti agroalimentari francesi all'estero, ha rivelato che nel corso dei primi sei mesi del 2007 il dollaro si è cambiato mediamente ad 1,316 per euro, segnando cioè un aumento del 9% del valore dell'euro rispetto allo stesso periodo del 2006, quando il valore medio era invece di 1,206 dollari per 1 euro.

Nonostante questo però, nello stesso periodo l'import di vino italiano e Francese negli Usa è aumentato in volume rispettivamente dell'11% e del 10% e, seppur in quantità minore, anche il volume di vino importato da altri Paesi europei quali la Germania, il Portogallo e la Spagna è aumentato.

Cyril Penn, editore del sito web californiano Wine Business Monthly, nel confermare che l'import di vino è in aumento nonostante l'euro forte, ha sottolineato che gli Stati Uniti stanno rapidamente diventando il maggior consumatore di vino del mondo.

Non tutti gli esperti sono però convinti che il continuo calo del dollaro non rischi di danneggiare fortemente alcuni importatori, specialmente quelli più piccoli e quelli che si specializzano in vini di qualità superiore a produzione limitata.

"Sfortunatamente per coprire almeno in parte l'aumento dell'euro nei confronti del dollaro ed i costi sempre più alti dei trasporti a causa dell'aumento dei carburanti, i prezzi all'ingrosso dovranno venire ritoccati verso l'alto" ha detto il presidente di WineCountry.IT, Loris Scagliarini.

Infatti l'ultimo crollo del dollaro, che lo ha portato al record minimo $1,42 per 1 euro, sta facendo perdere il sonno a produttori ed esportatori europei ed agli importatori statunitensi dei loro prodotti. Un altro aspetto negativo per i produttori europei, è il fatto che i produttori Usa sperano di sfruttare la debolezza del dollaro per aprire nuove fette di mercato in Europa, specialmente in Inghilterra, conquistando nuovi clienti nella fascia di prezzo che va dai 2,99 ai 6,99 euro la bottiglia.

Michael Houlihan, fondatore dell'aziendacaliforniana Barefoot Cellars (Cantine a Piedi Nudi), ha detto: "Gli europei hanno sempre opposto resistenza ai vini statunitensi, specialmente i francesi, ma adesso i consumatori europei apprezzeranno il rapporto qualità/prezzo offerto dai vini americani grazie al dollaro debole e ne saranno conquistati".

"Per i consumatori europei questa è un'eccellente opportunità di scoprire la qualità dei vini americani, che finora non sono stati tanto competitivi", ha concluso Houlihan.


 
   
 
Produttori di Vino Italiano Esportatori di Vino Italiano Importatori di Vino Italiano Distributori di Vino Italiano News, Novità Enogastronomiche Italiane

 

Web Architect: Loris Scagliarini – Web site design and production: art-i-zen.com

ABC Vino
Il punto d'incontro per collezionisti di etichette di vino, specializzato in vini italiani.
Italian Flavor Consortium
Uniti per promuovere vino e gastronomia italiana nel mondo
HomeRicerca AvanzataLogin per AssociatiLista un'Azienda nel database di WineCountry.IT Contattaci

Abbonati a Wine News, la e-Letter mensile di WineCountry.IT. Notizie, informazioni, fatti e pettegolezzi sull'enogastronomia Italiana dall'Italia e dal mondo.

E-mail this page to a friend

 

Vai da
qualche
parte?

Prenota il tuo hotel in rete
Destinazione
Arrivo
Partenza